fbpx

Cos’è la Moringa? E’ una pianta Miracolosa, scopri le Proprietà

cos'è_la_moringa

Cos’è la Moringa?


Tra i tanti doni che la natura ci offre, la moringa è uno dei più affascinanti e benefici. La moringa oleifera è una pianta molto particolare, diffusa soprattutto nelle zone tropicali del pianeta.

Si tratta di un albero, con un tronco caratterizzato da un legno spugnoso, radici rigogliose e rami sottili. La chioma è costituita da mazzi di foglioline ovali che circondano una grande quantità di fiori bianchi, il cui nettare è molto amato dalle api. La prima particolarità di questa pianta è che si tratta di un esemplare quasi del tutto commestibile: sia le radici che le foglie possono essere ingeriti, apportando all’organismo innumerevoli effetti benefici.

La Moringa presenta dei frutti davvero interessanti: baccelli di forma triangolare e colore tendente al marrone. I semi al loro interno, di forma ovale, venivano utilizzati già nell’antichità da Greci, Romani ed Egizi per alcune loro notevoli proprietà. In particolare, tali popoli utilizzavano la farina estratta dai semi di moringa per depurare le acque dei fiumi.

Questi infatti hanno il potere di catturare le componenti batteriche rendendole più pesanti. Di conseguenza, in seguito al processo così innescato, le scorie si depositano sul fondo e l’acqua risulta più limpida.

Come pianta, la moringa è davvero molto resistente. È infatti capace dinascere e crescere rigogliosa anche in luoghi generalmente inospitali, resistendo perfettamente al freddo e alla siccità. Anche per questi motivi viene coltivata non soltanto nei Paesi che si trovano presso le regioni subtropicali. In Europa, questa bellissima pianta può essere coltivata tranquillamente durante tutto l’anno, rimanendo verde e producendo frutti costantemente.


Quali sono i benefici della Moringa?


I Benefici della Moringa sono tantissimi e universalmente riconosciuti. Oggi tutte le parti di questa piante vengono utlizzare per produrre integratori alimentari in capsule o polvere, infusi, oli, prodotti cosmetici e alimentari. Tutti i prodotti apportano diversi benefici alla nostra salute, tra i principali troviamo le oltre 27 Vitamine, tra cui vitamina E e vitamina A.

La Vitamina E contrasta la formazione di radicali liberi, aiutando a pervenire i segni dell’invecchiamento e la formazione di macchie sulla pelle. Mentre la Vitamina A offre un grande aiuto nella prevenzione delle infezioni e contribuisce a mantenere in salute gli occhi. Ma i benefici di questa sorprendente pianta non terminano qui.


Grazie alle sostanze antiossidanti in essa contenute si registra un grande supporto al buon funzionamento del sistema immunitario. Le proprietà antiossidanti della Moringa derivano dalla presenza nelle foglie di sostanze quali quercetina, acido clorogenico e rutina. Elementi che aiutano a contrastare l’azione dei radicali liberi, ritardando così l’invecchiamento di organi e cute.

Che studi si stanno sostenendo sulla Moringa?


Gli studi sulla Moringa sono molteplici, le proprietà di questa pianta non sono ancora state tutte scoperte e ogni Università che pubblica uno studio rivela risultati importanti e apre scenari nuovi per il futuro della ricerca. E’ assodato che l’assunzione di Moringa è utile anche nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, soprattutto chi soffre di ipertensione, in quanto agisce mantenendo stabili i livelli di pressione sanguigna.

A livello ematico si ritiene che migliori l’assorbimento del ferro. La moringa è un’ottima alleata anche per quanto riguarda il buon funzionamento del metabolismo, regolando i valori degli ormoni. Per questo riportiamo di seguito 2 studi di altrettante università che mettono in relazione la Moringa e il Diabete.

Uno altro studio effettuato in India ha dimostrato l’efficacia dei semi di Moringa oleifera nel trattamento dell’asma bronchiale. E’ stato preso un campione di pazienti di ambo i sessi con asma da lieve a moderato a cui sono stati somministrati semi di Moringa per 3 settimane. Al termine di cui è stato utlizzato uno spirometro per effettuare un paragone prima e dopo. Il 92% dei pazienti che hanno assunto regolamente semi di Moringa hanno mostrato un incremento dei valori di emoglobina (Hb) ed il tasso di sedimentazione di eritrociti è diminuito. 

Quali sono le controindicazioni della moringa?


La Moringa è una pianta quasi del tutto sicura. Occorre tener conto del ”quasi” perché esistono alcuni casi i cui è necessario prestare attenzione.
In seguito ad una serie di esperimenti, comprese le già citate cure rivolte ai pazienti asmatici, si è potuto constatare che gli integratori estratti dai frutti e dalle foglie di Moringa, se assunti nelle giuste dosi, sono privi di effetti collaterali dannosi all’organismo. 

Le parti della pianta a cui bisogna prestare maggiormente attenzione sono la corteccia e le radici. In generale, ciò non vuol dire che bisogna evitarle completamente: è possibile assumerle, ma occorre farlo con moderazione. Le radici in particolare contengono una particolare sostanza, chiamata spirochina, la quale potrebbe interferire con le trasmissioni nervose.

Inoltre è bene evitare del tutto corteccia e radici se è in corso una gravidanza, in quanto potrebbero favorire l’aborto. L’assunzione della pianta di Moringa è sconsiglia anche per coloro che seguono e assumono terapie farmacologiche importanti, specialmente nel caso in cui queste ultime siano a base di farmaci che vengono metabolizzati attraverso il citocrono P450.


Come assumere la moringa?


Esistono diversi modi per assumere le varie parti della moringa. In ambito culinario è possibile aggiungere foglie, radici e frutti a diverse ricette e se volete cimentarvi in qualche esperimento potete seguire le nostre ricette a base di Moringa.

I fiori e le foglie sono perfetti per impreziosire minestre, zuppe e soprattutto insalate, potendo essere ingeriti crudi. I fiori della Moringa in particolare possono essere utilizzati per produrre dell’ottimo miele. È invece necessario cuocere i semi attraverso bollitura oppure tostatura. In tal caso è possibile gustarli anche da soli avendo un sapore molto simile a quello dei ceci. Dai semi si possono ricavare anche degli utilissimi oli di Moringa che vengono utilizzati molto come cosmetici applicandoli sulla pelle o sui capelli.

L’idea di utilizzare la moringa nelle ricette è più un fatto orientale. In occidente non costituisce un ingrediente molto diffuso e si preferisce la versione in polvere, che a sua volta può essere contenuta in capsule per una maggiore praticità e per mantenerne i benefici inalterati nel tempo.

Le capsule RedMoringa sono anche blisterate, questo ti consente di portare con te questo preziono integratore alimentare in pochissimo spazio e con poco ingomrbo.


Moringa per dimagrire, serve davvero?


I più scettici potrebbero avere dubbi sulla reale efficacia della moringa come integratore dal potere dimagrante. Possiamo subito affermare che non staremo qui a proclamare i suoi miracolosi effetti dietetici senza se e senza ma. La risposta alla domanda “la moringa aiuta a dimagrire?” è leggermente più articolata.
Sì, la moringa aiuta a dimagrire, ma da sola non sortirà certo gli effetti desiderati. Ciò significa che, al fine di ottenere una significativa perdita di peso, occorre combinare l’assunzione di moringa con uno stile di vita sano, caratterizzato da una corretta alimentazione e da regolare attività fisica. La moringa contribuirà a rendere più semplice la dieta, dotando l’organismo di maggior energia e diminuendo il senso di fame.


La grande quantità di fibre presenti nella pianta riduce l’appetito e la presenza di acido oleico aiuta a bruciare i grassi saturi generalmente presenti nei prodotti industriali. Senza un’azione simile, questi grassi tendono ad accularsi contribuendo così all’aumento di peso.

 

ACQUISTA SUBITO LE CAPSULE DI MORINGA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *